Torta di Cipolle

G: il brutto tempo di questi ultimi giorni mi ha costretto in casa e, nonostante la primavera inoltrata, anche infreddolito. Ho così preso la palla al balzo e ho acceso il forno. La ricetta che riporto è già nota alla rete ma ritengo che sia una vera prelibatezza, soprattutto per chi, come me, ama le cipolle. L’ho realizzata un po’ di tempo fa con Ester, un’amica che mi ha assistito versando non poche lacrime (non sono un despota in cucina, fu solo l’effetto del taglio delle cipolle).
Rispetto alla ricetta del famoso libro di cucina utilizzato, io non ho coperto la torta con le strisce di pasta spennellate di burro ma il risultato è stato comunque strepitoso. In una realizzazione successiva, invece, le ho messe ma non ho le foto del risultato.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

– Pasta Brisée;

– Cipolle: kg 1;

– Uvetta Sultanina: g 150;

– Legumi Secchi;

– Midollo di Bue: quello di due ossa;

– Burro: g 60;

– Vino Bianco Secco: un bicchiere colmo;

– Zucchero;

– Sale;

– Pepe;

foto copia 2

Per prima cosa mettere a macerare l’uvetta nel vino bianco.

Tagliare tutte le cipolle a fettine sottili e ponetele in una padella con il burro a fuoco medio. Una volta appassite, aggiungere il midollo e l’uvetta con il suo vino, un pizzico di zucchero e mescolare bene, quindi, correggere di sale e pepe facendo evaporare il vino. Togliere dal fuoco e mettere da parte.

foto copia

Foderare una teglia da forno rotonda con la pasta brisée, come per una qualsiasi torta salata, ricordandosi di bucherellare la pasta con la forchetta. Modellare sopra la pasta un foglio di alluminio facendolo aderire bene anche ai bordi. Versare i legumi secchi sull’alluminio e porre nel forno preriscaldato a 160° per un quarto d’ora.

Togliere dalla tortiera la carta di alluminio e i legumi e versarvi il composto di cipolle. Infine, porre nel forno a 180° per 30 minuti.

foto