Un vizietto per il lunedì, scorzette d’arancia candite al cioccolato

P: dopo il weekend, si comincia solitamente la settimana con presunti buoni propositi di “dieta” ma a me in particolare le regolette con poco senso non sono mai piaciute, quindi di buona lena inauguriamo il lunedì con uno sfizio perfetto sia come mini dessert da accompagnare a un Armagnac ben ambrato o a un caffè di fine cena oppure sono ideali per il break del pomeriggio per una buona dose di energia. Arancia e cioccolato nero sono una di quelle combinazioni che funzionano naturalmente molto bene.

Il consiglio è di munirvi di un termometro.

 

Ingredienti per 300 g scorzette

3 arance

750 ml di acqua fredda

2 ks di zucchero in polvere

250 g cioccolato nero al 52% grattuggiato

Con l’aiuto di un coltello ben affilato togliete la buccia delle arance evitando di staccare la polpa. Lavatele sotto abbondantemente e poi sgocciolatele. Immergetele in una pentola di acqua fredda, poi fatele bollire per 5 minuti prima di sgocciolarle e ripetete quest’operazione per altre due volte.

Assemblate l’acqua fredda e lo zucchero in polvere in una pentola e portatela a ebollizione continuando a rimestare. Aggiungete le bucce sbollentate e lasciatele cuocere a fuoco molto lento per 1 ora circa. Schiumate con l’aiuto di una schiumarola e lasciate raffreddare il tutto completamente. Fate macerare le bucce nello sciroppo per 6 giorni in frigorifero.

Sgocciolate le bucce in un colino. Tagliatele a bastoncini della sezione di una matita, stendetele su una griglia e lasciatele seccare per circa 24 ore. Temperate il cioccolato, immergete le bucce una per una a mezza altezza nel cioccolato e depositatele sulla carta da forno. Lasciatele raffreddare un po’ prima di servirle.

IMG_2227

Consigli utili:

– non accorciate mai il tempo di macerazione per ottenere delle bucce tenere e ben candite.

– una volta candite le bucce possono conservarsi per dei mesi in frigorifero e possono essere avvolte nel cioccolato solo all’ultimo momento prima di servirle

– se lo sciroppo si cristallizza troppo, aggiungete un po’ d’acqua, fate bollire di nuovo e lasciate raffreddare