Il Tiramisù leggero cotto al Vapore di Carlo Cracco

P: Lo so già, i tradizionalisti cominceranno a inorridire e a storcere il naso, il tiramisù è uno dei dessert più conosciuti, molti di quelli che cucinano si vantano di farne una versione eccezionale, ma molti lo temono anche per la sua “pesantezza”
Io amo il tiramisù classico ma spesso e volentieri a metà porzione comincio a mostrare segni di cedimento, quando ho provato a fare questa versione ero curioso di assaggiarla, beh, devo dire che l’idea di Carlo Cracco è super!

Provatela e vediamo se preferirete ancora quella “originale” o vi convertirete a questa rivisitazione. Buon divertimento!

IMG_1672

Ingredienti per 4 tumbler (o 8 miniporzioni in bicchierino):
– 80 g mascarpone
– 40 g savoiardi
– 1 dl di caffè forte
– 1 dl di latte
– 1/2 baccello di vaniglia di Tahiti
– 25 g tuorlo d’uovo (meglio mettere il peso per non confondersi)
– 45 g zucchero
– 10 g farina (se volete la migliore, cercate la Petra)
– 1 albume
– 20 g cioccolato
– 50 g cacao in polvere
– sale qb

Prendete i savoiardi e tagliateli a cubetti, più o meno di 1 cm. In un tegame fate andare a fuoco lento il caffè e fatelo ridurre a fino a circa 2 cucchiai, la consistenza deve essere simile a quella di uno sciroppo.
Portate il latte a ebollizione e aggiungete il baccello di vaniglia che avrete aperto e grattato.
Mescolate a parte il tuorlo con 20 g di zucchero e un pizzico di sale, poi incorporate la farina setacciata.
Versate il latte caldo sul composto preparato e rimettete sul fuoco per circa 5 minuti. Fate poi raffreddare la crema.
In un altro recipiente montate a neve l’albume con 25 g zucchero. Unite alla crema il mascarpone, quindi incorporate l’albume ben fermo.
Disponete il composto nei tumbler (o nei bicchierini) formando degli strati con i savoiardi, riduzione di caffè, gocce di cioccolato e crema.
Cuocete i bicchierini in una vaporiera di bambù per circa 4 minuti, spolverizzatelo di cacao in polvere e poi servite tiepido.