Linguine croccanti al Pan Grattato con sugo di Fiori di Zucca, Acciughe e Pomodorini

P: Semplice, rapido, gustoso, a volte basta molto poco per creare un piatto interessante che possa allietare il nostro pranzo o la nostra cena; questo non vuol dire che non valga mai la pena di preparare un piatto complesso, anzi, ma in base al tempo che abbiamo a disposizione per la preparazione, la spesa etc. vediamo dove ci porta l’ispirazione.
Acciughe e fiori di zucca sono un classicone ma ho voluto dare una nota croccante al tutto e devo dire che il risultato mi è piaciuto assai.

Ingredienti per 4 persone:
320 g Linguine
200 g pomodorini datterino
8 acciughe
16 fiori di zucca
30 g pan grattato
1 scalogno
Olio evo

Linguine croccanti al Pan Grattato con sugo di Fiori di Zucca, Acciughe e Pomorodini

Cominciamo con il preparare il soffritto facendo scaldare un filo di olio in una padella, nel frattempo mettiamo a bollire l’acqua per la pasta in un’altra pentola.
Una volta che l’olio sarà caldo aggiungiamo lo scalogno tritato, fate attenzione a non farlo bruciare, aggiungete un po’ di acqua, e una volta imbiondito aggiungiamo i pomodorini e le acciughe tagliati a pezzetti. Quando l’acqua della pasta comincerà a bollire mettete il sale e buttate le linguine.
Fatte appassire per bene i pomodorini con le acciughe, nel frattempo fate scaldare un’altra padella senza l’aggiunta di olio o altri grassi, fate bruciacchiare il pan grattato, spegnete poi il fuoco.
Quando mancheranno circa 2 minuti alla cottura della pasta, scolate la pasta tenendo un po’ di acqua di cottura da parte, fate saltare la pasta nella padella del soffritto, aggiungete un po’ di acqua di cottura e i fiori di zucca tagliati a listarelle.
Nota importante, per pulire i fiori di zucca tagliate la base lasciando il pistillo attaccato al gambo e lavate sia l’interno che l’esterno con della carta da cucina inumidita, non metteteli mai sotto l’acqua corrente.
Spegnete il fuoco, aggiungete il pangrattato e impiattate formando dei nidi prendendo le linguine con una pinza, mettetele in un mestolo e rigiratele su se stesse.