Sandwich Sgombri, Porri croccanti, Finocchio, Pomodorini e Salsa verde

P: Il protagonista di oggi è uno dei cosiddetti pesci poveri, lo sgombro era noto a Greci e a Romani, ma non era apprezzato come le triglie, era considerato un sostituto del tonno, tant’è che era l’ingrediente principale del Garum, una salsa fermentata a base di pesce ed erbe aromatiche che veniva utilizzata come condimento per molti piatti.
 La sua lunghezza va da 25 a 50 cm, vive in branchi, appartiene alla famiglia del cosiddetto pesce povero, ma in realtà tanto povero non è, grazie alla sua ricchezza di grassi “buoni” e di micronutrienti. Dal punto di vista nutrizionale è un alimento a dir poco eccezionale: come tutte le altre specie del pesce azzurro è particolarmente ricco di acidi grassi polinsaturi.
La sua carne ha una buona consistenza e un sapore molto ricco, gli esemplari piccoli e giovani sono più delicati e meno grassi.
Il fatto che lo possiamo trovare anche sott’olio ci aiuta a sceglierlo in quei pranzi veloci in cui abbiamo poco tempo o poca voglia di spadellare; molti dei sandwich che preparo sono frutto di improvvisazione quindi, a volte escono abbinamenti interessanti, altri volte meno (e infatti evito di pubblicarli), in questo caso il porro croccante è il valore aggiunto di questo panino.

1 Francesino
Filetti di Sgombro sottolio
Porri
Pomodorini
Finocchi
Salsa verde

Tagliate i porri a listarelle, passateli nella farina e friggeteli poi nell’olio evo. Asciugateli nella carta assorbente da cucina e andate poi a comporre il sandwich. Scaldate il francesino tagliato a metà, spalmate la salsa verde (io l’avevo già pronta, le dedicherò un post nelle prossime puntate), adagiate il finocchio tagliato con la mandolina, mettete qualche bacca di pepe rosa, mettete poi i filetti di sgombro, i pomodorini tagliati a quarti e i porri croccante.

IMG_3933

IMG_3932 IMG_3931 IMG_3930 IMG_3929 IMG_3927 IMG_3926 IMG_3924 IMG_3921Ricetta