Parmigiana di Gamberi con Riduzione al Campari

P: L’equilibrio dei gusti e i loro contrasti sono componenti imprescindibili di qualsiasi buon piatto, o meglio, di qualsiasi piatto che esalti tutti i suoi ingredienti e non solo uno o alcuni.
Bisogna fare particolare attenzione soprattutto quando uno di questi è un alcolico o un super alcolico, l’errore che molti fanno è quello di non far sfumare per bene il vino in un risotto, il risultato ? Una mezza schifezza.
Ma passiamo alla ricetta di oggi, è molto leggera, ha pochi grassi e un gusto particolare dato dalla riduzione.

IMG_7886

Ingredienti per 4 persone:
16 Gamberi di media grandezza
1 melanzana
16 pomodorini datterino
20 cl di Campari
Olio Evo
Sale di Maldon

Tagliate la melanzana con una mandolina, incidete delicatamente una piccola x sulla pelle dei pomodorini, sbollentateli per 8-10 secondi, togliete la pelle e tagliateli in due, eliminate i semi, fateli diventare dei piccoli petali
Togliete il carapace ai gamberi.
Riducete il campari in un pentolino, usate l’olfatto per sentire se l’alcool è evaporato, indicativamente quando il suo volume si sarà dimezzato sarà pronto.
Scaldate un filo di olio su una piastra e cuocete per 3 minuti per lato.
Impiattate mettendo alla base la melanzana, sopra appoggiate quattro mezzi pomodorini e poi 2 gamberi, salate e nappate con un poco di riduzione al campari (non esagerate perchè è abbastanza forte) e fate poi un altro piano. Se avete paura di esagerare con la riduzione, prendete un cucchiaio, appoggiate la riduzione di fianco alla parmigiana, disegnate poi con il cucchiaio una pennellata.
E’ un bellissimo contrasto di sapori, se volete qualcosa di ancora più originale potete fare la stessa riduzione con il Blue Curacao che ha note di arancia.

IMG_7885