Colori vivi e Sapori intensi: cominciamo una cena con allegria in tavola

P: E’ importante riuscire a trasmettere, anche con cose semplici, il vostro carattere, la vostra personalità, la vostra cucina ai vostri ospiti; a me piace che sentano il profumo dell’allegria, dell’imprevedibilità. I colori vivi e i sapori intensi sono due ottimi aiutanti, abbastanza fidati, raramente tradiscono.

Ho pensato a un appetizer di benvenuto che abbinasse due stuzzichini apparentemente lontani ma, in realtà, estremamente vicini. Anche nelle cose più classiche e tradizionali, mi piace provare a mettere la mia mano che dia quel tocco che lo fa diventare un mio piatto. Non sempre sono idee così geniali e ben riuscite, anzi, sperimentare però. anche con piccole modifiche, è il modo migliore per arrivare alla meta desiderata.

Partiamo da un’insalata siciliana rivisitata e un po’ più ricca come numero di ingredienti rispetto alla versione originale.

Ingredienti per 6 Persone
1 ½ Finocchio
2 Arance rosse
3 Cucchiai di Olive Taggiasche denocciolate
1 Cucchiaio di Capperi
2 Cucchiai di Pinoli
Olio extra vergine
Sale
Pepe

Sbucciate le arance e pelate a vivo gli spicchi eliminando la pellicina bianca. Se avete spicchi troppo grossi, divideteli in due o tre parti. Metteteli in una bacinella, aggiungete i capperi dissalati e le olive taggiasche denocciolate. Condite con olio extra vergine e sale. Prendete la mandolina e tagliate i finocchi conservando i ciuffetti. Il finocchio tagliatelo all’ultimo momento prima di servire, altrimenti si ossiderà e diventerà scuro. Allo stesso modo, i pinoli aggiungeteli solo all’ultimo momento altrimenti diventeranno molli. Assaggiate il condimento, aggiustatelo, se necessario, con del succo d’arancia. Disponete il tutto in bicchieri trasparenti e decorate con i ciuffetti di finocchio.

IMG_9193

 

 

 

Cozze Gratinate

Ingredienti per 6 persone
1 kg di Cozze
Pangrattato e Grana grattuggiato nella stessa quantità
20 g Prezzemolo tritato
Scorza di 1 lime
Mandorle tritate
Olio extra vergine di oliva
qb Sale e Pepe

Prendete una bacinella, mettete il pangrattato e il grana grattuggiato, aggiungete il prezzemolo tritato, la scorza di lime grattuggiata e le mandorle tritate. Aggiungete un filo di olio, aggiustate di sale (occhio, perchè a seconda del grana che utilizzere,  potrebbe anche non essere necessario) e di pepe. Mescolate e assaggiate. Deve essere ben assemblato e non separato, aggiungete altro olio, se necessario, per compattarlo meglio.
Dopo aver pulito le cozze sotto acqua fredda corrente, fate rosolare in una casseruola uno spicchio d’aglio in camicia (ovvero ancora con la sua pellicina) con un filo di olio. Aggiungete le cozze e coprite con un coperchio. Quando cominceranno ad aprirsi, spegnete il fuoco, apritele e conservate solo la metà del guscio contenente la cozza. Conservate un po’ di acqua di cottura dopo averla filtrata con l’aiuto di carta da cucina inserita in un colino a maglie strette.
Coprite le cozze con il trito preparato e mettetele in forno per 5-6 minuti a 180°. Toglietele dal forno quando comincerà a dorarsi la gratinatura, non esagerate altrimenti diventeranno secche. Condite con un filo dell’olio di cottura.

IMG_9204

IMG_9200