L’inaugurazione di Sapori Ticino al Ristorante La Perla di Lugano

P: Grande serata di inaugurazione dell’ottava edizione di Sapori Ticino, kermesse dedicata alla valorizzazione dell’ospitalità e della bellezza del territorio.

Il lussuoso ed elegante ristorante La Perla del Casino di Lugano, la romantica cornice del lago e lo René Nagy hanno ospitato 7 grandi chef che hanno dato vita a un delizioso ed intrigante menù. Buongusto, creatività, grandi materie prime, ingredienti per una serata di successo che ha dato lustro e meritato pregio al canton Ticino.

DSC_0285

DSC_0275

Accolti nella lounge per l’incipit della serata con piacevoli e stuzzicanti appetizer a passaggio e le bollicine dell’amato e apprezzatissimo Bellavista. Piacevoli non soltanto allo sguardo come il guscio di un’ostrica usato e trasformato in custodia di una salsa al cetriolo con caviale, o una capasanta con maionese che a uno sguardo disattento sembrava un ovetto al tegamino. Spaziali i Gamberi in carrozza, delicata e azzeccata la crema di piselli allo zenzero con cubotto grigliato di Patanegra.

DSC_0268

Saliti al terzo piano dove alloggia il ristorante con una spettacolare vista sul golfo, si è passati alla cena. Bei piatti, raggi di luce che illuminavano il nostro diletto: il Pescato, gentile e deciso al palato magnificavano la qualità dell’ingrediente, il Carbonaro (un parente del merluzzo), originale e gustoso.

DSC_0412

(Carbonaro al morbido e croccante)

DSC_0337

Tenebre fugaci sul risotto, quella crema a base di aglio al centro del piatto era parecchio lontana dal nostro gusto, troppo invadente e fastidiosa ma il sole si è sprigionato poi in tutta la sua bellezza con una clamorosa e sublime interpretazione del filetto alla Rossini, dove fois gras e tartufo hanno portato in trionfo la carne. Il dolce, elegante, particolare, la firma di classe su un grande menù. Struttura, corpo, estasi, piacere assoluto, la rapida descrizione dei vini di Cos d’Estrournel che hanno accompagnato ed esaltato ogni piatto a cui erano abbinati.

(Interpretazione di un filetto alla Rossini)

DSC_0365

DSC_0357

Fortunati per l’invito ricevuto, il suggerimento per voi è di dare un’occhiata al calendario e di prenotarvi per una delle prossime serate per non rimanere con l’amaro in bocca.

http://www.saporiticino.com

 

Per cominciare

Franciacorta Bellavista “Alma Cuvèe” brut magnum
Birra Ittinger
Acqua Panna & San Pellegrino

serviti con:

Frivolezze salate
Prosciutto crudo Pioradoro, Rapelli
Salame gran riserva, Rapelli

I vini

Goulée Blanc de Cos 2010
Bordeaux Blanc

Les Pagodes de Cos 2009
2ème vin de Cos d’Estrounel à St. Estèphe

ChÂteau Cos d’Estrournel à St. Estèphe

Hétszölo 5 Puttonyos Aszù 2001
Tokaji

Menù

Pescato del Mediterraneo in altro modo
Carbonaro al morbido e croccante
Perle di Carnaroli “Gran Riserva Gallo” come lo si ama a Primavera
Interpretazione di un filetto alla Rossini
Pera “Bella Elena” 2014

Dolci frivolezze

Cognac e sigari Davidoff

 

Caviale con salsa al cetriolo

DSC_0238

 

Capasanta…al tegamino ?

DSC_0247

 

Crema di piselli e zenzero con cubotto di Patanegra

DSC_0254

 

Gamberi in carrozza

 

 

DSC_0260

DSC_0307

DSC_0319

DSC_0321

 

Pescato del Mediterraneo in altro modo

DSC_0325

 

Il risotto “incriminato” !

DSC_0349

 

Pera “Bella Elena” 2014

DSC_0371

DSC_0387

DSC_0314