Riso Pilaf con Nocciole, Salicornia, Limone, Sesamo nero e Peperoncino

P: Il riso basmati è una varietà di riso, per la maggior parte, coltivata in India e Pakistan. Viene utilizzato prevalentemente per preparazioni e utilizzi tipici delle cucine orientali, come quella indiana, cinese e thailandese. Principalmente ha lo stesso “ruolo” del pane, è l’accompagnamento o il completamente di altre pietanze, in Italia se ne fa un uso completamente diverso. I suoi chicchi sono oblunghi, hanno una quantità di amido modesta ma sono l’aroma intenso e profumato è ciò che li caratterizza. Se viene cotto nel modo corretto, i chicchi rimarranno ben sgranati e non si appiccicheranno tra di loro.
Pilaf è un termine che la lingua inglese ha mutuato dal persiano pilaou che vuol dire “riso bollito”: e con pilaf si indica, infatti, un modo particolare di cuocere il riso. E’ una cottura molto diffusa in tutta l’Asia sudorientale, nel Vicino Oriente, nell’Africa orientale, nell’America Latina e nei Caraibi.

Ingredienti 12 bicchierini:
350 g Riso Basmati
2 chiodi di garofano
1 cipolla bianca piccola
4 tazze Brodo vegetale
40 g Burro
Olio Extra Vergine di Oliva
Salicornia (oppure Asparagi di mare)
Nocciole
1 Limone
Sesamo nero
½ Peperoncino fresco
Sale grosso

In un colino sciacquate il riso più volte fino a quando l’acqua non risulterà limpida. Prendete una casseruola (adatta ad andare anche in forno) su un fornello a fuoco medio con un filo d’olio e fate rosolare la cipolla sbucciata ma intera, infilzata con i 2 chiodi di garofano. Unite del brodo vegetale (4 tazze circa, tenendo presente che il volume del brodo dev’essere grosso modo il doppio di quello del riso), fate bollire e salate con pochissimo sale grosso. Mescolate in modo che il sale si sciolga, quindi unite il riso e lasciate cuocere, sempre mescolando, per un paio di minuti. Coprite con il coperchio e infornate a 170 gradi per circa venti minuti (qui dipende sia dal vostro forno, se ventilato basta anche un quarto d’ora, sia dalla qualità di riso che utlizzate). Attenzione a non aprire mai il coperchio durante il tempo di cottura che, in ogni caso, sarà ultimata quando tutto il liquido sarà assorbito. Spegnete quindi il forno e lasciate il riso a riposare. Nel mentre, sciogliete in un pentolino 40 g di burro, mescolatelo con il riso insieme alla salicornia, le nocciole tritate, la scorza di limone grattuggiata, il sesamo nero e il peperoncino fresco tritato. Fate riposare per un altro paio di minuti e servite.

In alternativa la cottura può essere fatta anche tutta sul fornello: occorre un bel coperchio pesante che chiuda alla perfezione e l’accortezza di mettere la fiamma al minimo. Al posto del brodo, se volete potete usare anche della semplice acqua. Potete servirlo o come appetizer di benvenuto in piccoli bicchierini o come primo piatto estivo.

IMG_5533 IMG_5537