Marmellata di Fragole e Cardamomo

P: Adoro il cardamomo anche se è una di quelle spezie che, se non dosate nel modo giusto, rischiano di coprirvi il gusto di qualsiasi cosa. Nelle marmellate è super, nei dolci, in una macedonia o in un purè anche..da quel nota aromatica e allo stesso tempo piccante che eleva la vostra creatura.

INGREDIENTI
1 kg fragole fresche
10 bacche di cardamomo
2 limone limoni biologici
500 g zucchero

PREPARAZIONE
Lavate le fragole delicatamente, eliminare il picciolo e tagliatele a pezzetti, non invisibili. Aprite le bacche di cardamomo e pestate i semi in un mortaio molto finemente. Prendete i limoni, lavateli accuratamente, con un pelapatate prendete la scorza e spremeteli poi in un bicchiere. Prendete una pentola e fate cuocere a fuoco lento i pezzetti di fragole, lo zucchero, i semi di cardamomo, le scorze di limone e il succo di limone dopo averlo passato con un colino a maglie molto fini. Io non uso mai la pectina per addensare la marmellata, qualcun altro lo fa ma a me l’idea non piace affatto.

DSC_0024

Fate cuocere il tutto mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e verificando la consistenza versando una goccia di marmellata su un piattino obliquo: se la goccia scende molto lentamente allora la vostra marmellata è pronta. A me non piace che sia particolarmente “dura” la preferisco un pochino più morbida, anche perchè una volta che avrete aperto il vasetto dovrete conservarla in frigorifero e tende a “indurirsi leggermente” per via della temperatura. Versate la marmellata nei vostri vasetti sterilizzati. Per sterilizzarli, solitamente io li lavo molto bene e li metto poi a bollire in una pentola, insieme ai tappi svitati, per 30 minuti circa. Chiudere ermeticamente i vasetti con il tappo, capovolgeteli e lasciateli raffreddare. Quando saranno freddi, rigirateli e riponeteli poi in un luogo fresco privo di luce. Si conservano per un annetto circa…sempre che resistano…

DSC_0037