Mini Burger di Lenticchie con cuore di tartare di Gamberi

P: Non mi stancherò mai di promuovere la qualità delle materie prime, è il modo migliore per farsi del “bene” sia a livello di salute che di palato. Troppo spesso siamo abituati ad avere in testa dei sapori finti, costruiti (i migliori testimoni sono i pomodori per esempio) e ad essere poi spiazzati nel momento in cui riassaporiamo il gusto di un ingrediente nella sua originalità; forse è anche po’ per pigrizia, forse un po’ perché i supermercati ci indirizzano molto poco velatamente in questa direzione e i prodotti di qualità bisogna avere la pazienza di cercarli attraverso altri canali. Le protagoniste di questo piatto, le lenticchie (i Murgini), erano davvero eccellenti, ottima texture e gusto.

DSC_0447

La ricetta è abbastanza semplice, richiede solo un pizzico di manualità, ma è di quelle che appartiene alla categoria delle 3p…pensata, provata, promossa!

C’è un buon mix di contrasti tra la lenticchia cotta e il gambero semi-crudo; la nota amara del coriandolo con il dolce del crostaceo e il dolce piccante della composta. Ovviamente il miniburger lo potete personalizzare a vostro piacimento con le spezie e le erbette che preferite. Provate e sperimentate!

Ingredienti 12 mini Burger:
200 g Lenticchie di Altamura biologiche – i Murgini
½ costa di sedano
½ carota
5 cl di Vino rosso
10 bacche di coriandolo secco
10 semi di cumino
6 Gamberi C1 (misura grande)
4 cl di succo di limone biologico
qb lemon myrtle secco (o lemon grass)
qb olio extra vergine di oliva
qb Pepe
qb sale
qb pangrattato
composta di peperoncini

Fate soffriggere in poco olio il sedano tritato e la carota grattugiata. Aggiungete poi le lenticchie, amalgamate il tutto delicatamente e dopo un paio di minuti sfumate con del vino rosso. Controllate con l’olfatto che sia svanito l’alcool e aggiungete poi dell’acqua per aiutare la cottura (circa 30 minuti).

DSC_0462

Nel frattempo, pulite i gamberi eliminando carapace ed intestino. Tagliateli a pezzetti piccoli, conditeli con il succo di limone, il lemon myrtle, pepe macinato al momento, sale e olio. Amalgamate delicatamente il tutto in una ciotola, dopodiché stendete il tutto tra due fogli di pellicola trasparente. Mettete per qualche minuto in freezer in modo che si compatti più facilmente.

Una volta cotte le lenticchie (lasciatele un filo al dente, non stracuocetele), scolatele (se necessario) e frullatele. Fatele raffreddare un attimo. Pestate sia le bacche di coriandolo che i semi di cumino, aggiungeteli alle lenticchie insieme al prezzemolo tritato. Aggiustate di sale, se necessario e aggiungete del pangrattato se troppo morbido.

DSC_0469

DSC_0463

Preparate i mini-burger formando delle palline di 5cm, oppure, aiutatevi con un coppapasta. Al centro inserite una pallina di tartare di gamberi e richiudete. Passateli nel pangrattato. Scaldate un filo di olio extra vergine a fiamma alta, una volta caldo, mettete il vostro mini-burger e cuocetelo due minuti per lato.

Impiattate i mini burger, accompagnandoli con una composta di peperoncini.

Per maggiori info sulle lenticchie
i Murgini
info@imurigini.it
www.imurgini.it

DSC_0480

DSC_0486

DSC_0491