“Cacio e Pepe” in decomposed version by Misha Sukyas / La Cacio e Pepe scomposta di Misha Sukyas

P: Tradition of italian cuisine is a precious part of Italia’s heritage, it’s a source of pride, it’s important safeguard it.
Reinvent a traditional recipe in a modern view, it’s not a lack of respect, it’s only an interpretation and evolution.
This version of famous “Cacio e Pepe” is made by Misha Sukyas

La tradizione della nostra cucina è una parte preziosa del patrimonio del nostro paese, ce la invidiano tutti e ce lo dobbiamo tenere molto stretto!

Rivisitare una ricetta non è una mancanza di rispetto alla tradizione, ma ne è semplicemente una sua interpretazione ed evoluzione, tant’è che in molti casi (non è il caso di questo piatto), è spesso difficile identificare una versione ufficiale e definitiva della vera ricetta della tradizione.

Questa versione della Cacio e Pepe, parte dal procedimento di una fonduta “sbagliata” e ne coglie le peculiarità per esaltare il gusto. La nota aromatica poi di questo particolare pepe, è un’ulteriore prezioso dettaglio. Provatela!

Ingredients for 1 Person
80 g Spaghetti
50 g Pecorino romano
1 dl Milk
q.s. Cubebe Pepper(lo potete trovare qui)
q.s. Coarse salt

Ingredienti per 1 Persona
80 g Spaghetti
50 g Pecorino romano
1 dl di latte
qb Pepe di Cubebe (lo potete trovare qui)
qb Sale grosso

Boil the water and when it begins to boil, add coarse salt and pasta.
Meanwhile, you must boil the milk in a pan with pecorino cube cut; when the cheese begins to separate, you must conserve only the whey.
Mash the pepper into mortar.
When the pasta is “al dente”, drain it and cook it for a minute with whey and mashed pepper.

Far bollire l’acqua per la pasta e nel momento in cui inizia a bollire, salare con il sale grosso e aggiungere la pasta. Nel frattempo, far bollire in una padella il latte con il pecorino tagliato a cubetti; una volta che il formaggio comincerà a separarsi, tenere solo il siero. Una volta che la pasta sarà al dente, scolarla e saltarla nel siero per 1 minuto insieme al pepe, dopo averlo pestato nel mortaio.

IMG_5301

IMG_5313

IMG_5312

IMG_5314