Filetto di Branzino nel nido con salsa alle vongole

P: Una ricetta dai gusti estremamente equilibrati ma che non si sciolgono al primo raggio di sole; non fatevi ingannare, è alla portata di tutti, seguite il vostro palato soprattutto nel preparare la salsa che potete anche personalizzare a vostro piacimento.
L’ho presentata alla puntata della Social Kitchen e sembra sia stata decisamente molto apprezzata anche dagli amici a casa che mi hanno seguito e che hanno provato a replicarla.

Ingredienti per 1 porzione:

1 Filetto di Branzino da 160 gr con la pelle
Vongole
1 Patata piccola
1 Lime
1/2 Peperoncino fresco
1 Mazzetto di Prezzemolo
1 Zucchina Trombetta piccola
Olio Extra Vergine di Oliva
Burro Chiarificato
Fleur de Sel
Pepe di Sichuan
2 Rametti di Rosmarino
4 Rametti di Timo

Tagliare a dadini la patata e farla lessare in acqua bollente non salata.
Tritare il prezzemolo.
Scaldare un filo di olio e far soffriggere il peperoncino fresco tritato. Aggiungere le vongole e farle cuocere fino a quando non si saranno aperte. Togliere le vongole dal guscio (le potete usare per una pasta o come appetizers con dei crostini) e filtrare l’acqua con l’aiuto della carta cucina e un colino.

Frullare l’acqua delle vongole insieme alla patata, la scorza di 1 lime e un filo di olio. Deve essere avere la consistenza di una salsa, non eccessivamente densa.
Tagliare a brunoise la zucchina trombetta, condire con olio extra vergine, sale, pepe e la scorza di ½ lime.
Scaldare l’olio extra vergine, friggere una foglia di prezzemolo poi cuocere il branzino dalla parte della pelle. Aggiungere il burro chiarificato e completare la cottura sulla altro lato.

Formare al centro del piatto un piccolo nido con i rametti di rosmarino e timo dopo averli passati nell’olio. Dargli fuoco con il cannello da cucina e spegnerlo dopo una decina di secondi con il filetto di branzino.
Completare il piatto con la brunoise di zucchina e nappare il filetto con la salsa alle vongole.

IMG_2497

IMG_2499