“I say Potato you say Potato”: l’unione tra umiltà e nobiltà

P: Racconti, storie, interpretazioni di un ingrediente umile e versatile, un tubero quasi trasformista per i tanti modi in cui può essere proposto, la Patata. “I say Potato you say Potato”, un motto di nuovo conio che ne celebra la sua internazionalità, è il libro in cui Krug ha voluto raccogliere esperienze, avventure, viaggi e percorsi di 15 dei suoi Krug Ambassador, uniti dal fil rouge di una originale ricetta in cui la Patata fosse la protagonista della scena. Come la patata soffice, uovo e uova di Enrico Bartolini, uno dei piatti che ha caratterizzato il menù di degustazione proposto dallo chef di Pescia per l’appuntamento Krug Symphony nr.2.

IMG_5571

IMG_5509

Una cornice quasi mistica, un incrocio gentile tra passato, fascino e contemporaneità: una vecchia fonderia di bronzo napoleonica tra mattoni e metallo ha accolto e abbracciato gli ospiti tra le delicate ed esplosive bollicine per una serata preziosa e gaudente, caratterizzata dall’unione di nobili talenti. Una vecchia posata numerata per indicare ad ogni commensale il proprio posto tra le due lunghe tavolate, la chiamata a cena di Enrico Bertolini con il suono di una vecchia campana, particolari e attenzioni di buongusto. Il pianista jazzista Jacky Terrason e l’arpista Cecilia Chailly hanno dato vita ad un alternarsi di emozionanti intermezzi musicali, prima di unirsi in una meravigliosa poesia di note.

IMG_6132

Ascoltare è un piacere, soprattutto quando è mescolato a profumi, gusto, sapori; un’armonia praticamente perfetta di un’orchestra in cui è lo Champagne a dettare i tempi.

Patata e Champagne, due mondi distanti, umiltà e nobiltà, universalmente conosciuti, uniti non solo per una notte per un’avventura piena di piacere. Questo vuol dire essere Krug Lover!

I protagonisti della serata:

– Il Millesimato Krug 2003, ribattezzato Vivacité Solaire per ricordare l’eccezionale di un anno particolarmente caldo che ha donato un risultato sorprendente.

– Krug Rosé, lo scrigno di un blend di prestigio dalla speziosità unica e dalla bollicina fine ed elegante.

– Krug Grande Cuvée recreation 2003, il più complesso, è un incredibile assemblaggio di 120 vini di 10 annate diverse, il più giovane proviene dall’annata 2003, il più vecchio da quella del 1988.

IMG_5565

MENU’ – Krug Symphony nr.2
(Chef Enrico Bartolini)

Patata soffice uovo e uova
accompagnato da Krug 2003 ID. 414070
IL MEGLIO DELL’INDIVIDUALITà

DSC_0657

Pollo, morchelle, capperi e rolls di patata
accompagnato da Krug Rosé ID. 413070
LA SENSUALITà E L’AUDACIA CHE NON TI ASPETTI

DSC_0658

Filetto di manzo Piemontese servito crudo in una patata, accompagnato da finger lime, lamponi e salsa di nocciole
accompagnato da Krug Grande Cuvée Recreation 2003 ID. 313052
IL PIACERE OLTRE LA PERFEZIONE

“I Cantucci” di Enrico Bartolini

DSC_0671

IMG_5460

IMG_5470

IMG_5528

IMG_5652

IMG_5699

IMG_5715

IMG_5917

IMG_6021

IMG_6034

Jacky Terrasson

IMG_6165

IMG_6322

Jacky Terrason & Cecilia Chailly

IMG_6362

Cecilia Chailly

IMG_6375

Enrico Bertolini & Margareth Henriquez (Presidente della Maison Krug)

IMG_6710