Il cielo Stellato dell’Ottagono in Galleria

P: Le Stelle accendono sogni, desideri, pensieri, a loro sono affidati spesso e volentieri i più dolci, i più romantici, quelli che sono custoditi gelosamente nel cuore e da ormai un mesetto abbondante, brillano sempre di più in Galleria, realizzando quelli di palati viziati e sopraffini che non sanno resistere alla tentazione di provare le idee culinarie degli chef stellati Michelin che si stanno susseguendo all’Ottagono, ristorante del Townhouse Galleria.

Piano piano, un passo alla volta, Milano si sta trasformando in un’ambitissima meta gourmet, moltissimi nomi tra i più rinomati sono come inesorabilmente calamitati dal fascino sempre più splendente in ambito enogastronomico che si sta ritagliando la metropoli lombarda, non solo a livello italiano ma anche internazionale.

L’ultimo a calcare la passerella è stato Vincenzo Candiano, chef della bistellata Locanda Don Serafino della siciliana Ragusa. I suoi piatti parlano di territorio, disegnano un viaggio meraviglioso con delicatezza, con una matita dalla punta morbida e arcuata che trasporta con estrema eleganza a respirare cultura e profumi, a vedere armoniose cromaticità, ad assaporare aromi e sapori ben distinti e di gran classe.

Cernia alla Norma

Ingredienti e materie prime del mare e della terra, di quella tanto amata Sicilia con cui traspare un legame indissolubile, tenace e sincero. Sette corse, sette esperienze ognuna delle quali è stata una tappa di grande personalità ed identità, un pezzetto fondamentale del puzzle isolano, una reinterpretazione moderna che ha unito tradizione e contaminazioni con tecniche e abbinamenti che non ha corso il rischio di eccedere in qualcosa che possa anche lontanamente sembrare forzato o fuori luogo, traccia netta indelebile che ha rivelato la grande sapienza e conoscenza che caratterizza Vincenzo. Qualcuno potrebbe obiettare che la cornice isolana sarebbe stata ben altra cosa ma la vista di un tavolo che da sulla splendente Galleria Vittorio Emanuele, è un lusso assai prezioso che nessuna altra location al momento è in grado di regalare.

Prossimamente ci saranno Marco Sacco, Giuseppe Iannotti, Ciccio Sultano, Pino Cuttaia, Christian Milone e Terry Giacomello, solo per citarne alcuni, solo per accendere un piccolo sogno da cogliere senza alcuna esitazione.

Gamberone su crema di cipollotto, limone candito, spinaci e liquirizia

Ravioli di coda di vitellone nel suo brodo con fagiolini e lattuga di mare

Spaghetto nero ricci, ricotta e seppia

Coniglio alla “Stimpirata”

Piccola pasticceria

Valle dell’Irminio